Benvenuti sullo shop online Saicosatispalmi

cosmetici

  • (E)combi(o)nabili Saicosatispalmi: 1 puntata

    prodotti saicosatispalmi ecobioSpalmin, oggi inizio a raccontarti la storia della linea cosmetica Saicosatispalmi:
    6 prodotti che sono comprati e ricomprati ormai da dodici anni, senza che io ne abbia mai fatta pubblicità.

    Quindi ecco, penso sia ora di rendere loro giustizia e cominciare a parlarne attivamente!

    Intanto inizio col dirti che tutti i commenti che trovi, lasciati nelle schede prodotto varie, sono reali e di persone che hanno acquistato con i loro soldini.

    Fino ad oggi non ho mai inviato prodotti gratuitamente a nessuna influencer, per cui le opinioni che trovi in giro sono assolutamente personali e scollegate da qualsiasi forma di, seppur minima, sponsorizzazione.

    Perché lo sottolineo? Perché ci sono davvero tanti commenti entusiastici, il che, per una piccola linea mai sponsorizzata, ha quasi dell'incredibile.

    Ma partiamo dall'inizio: correva l'anno 2006, avevo da poco aperto lo shop online, ma volevo qualcosa che mi rappresentasse e che rappresentasse la mia filosofia cosmetica.

    Studiavo la cosmesi ecobio da sei anni, e cercavo prodotti adatti a me. All'epoca si trovava davvero pochissimo. Ricordo di aver aperto lo shop con 4 brand! Riesci a immaginarti che differenza rispetto ad oggi?

    Insomma pian piano comincio a maturare delle convinzioni, e cioè:

    • alla pelle servono cose semplici
    • la pelle cambia ogni giorno, non abbiamo sempre le stesse esigenze, pur rimanendo la stessa persona
    • soprattutto se siamo donne in età fertile e dunque sottoposte alle normali fluttuazioni ormonali del mese
    • avere millecinquecento prodotti per ogni singola esigenza è il male

    In quel periodo avevo imparato anche tanto dalla dermatologa, prematuramente scomparsa, dott.ssa Riccarda Serri, fondatrice di Skineco e membro attivo della comunità online col nickname "Riky". Da lei arrivavano indicazioni e consigli su ingredienti attivi che la cosmesi ecobio allora esistente non considerava ancora.

    Mi arriva un'idea nella testa. Ma mi manca qualcuno per realizzarla.

    Continuo alla prossima puntata, per non postare chilometri di post! Ti aspetto!

     

  • Promo su Benessence, ecobio IN aloe.

    promo benessenceCiao :)

    Qualche tempo fa ti ho presentato un nuovo brand che ho inserito nello shop dopo una collaborazione attiva con l'azienda produttrice, presente da vent'anni nel settore degli integratori alimentari a base d'aloe (ha una piantagione a Termoli).

    Il brand è Benessence, e nasce perché i titolari si sono da tempo innamorati dell'aloe e del gel che da esso si ricava, ricco di proprietà. Dopo averlo impiegato per, appunto, l'alimentazione, hanno deciso di inserirlo come ingrediente principale in una linea cosmetica formata da prodotti per viso, corpo e capelli.

    La particolarità della linea è che, più di essere "con" aloe, è "in aloe". Sì perché, con l'eccezione dell'acqua micellare, tutto il resto non contiene acqua aggiunta. Se la vedrai tra gli ingredienti, è perché facente parte di un composto come può essere per esempio un estratto, non perché sia stata aggiunta in quanto tale. Quindi il resto degli ingredienti sono mescolati direttamente al puro succo d'aloe vera bio.

    Questo fa sì che questi prodotti abbiano delle consistenze particolari e piacevolissime, oltre a contenere tutte le proprietà lenitive, remineralizzanti, idratanti dell'aloe.

    Ti lascio scoprire qui tutta la linea, e ti aggiorno sui miei must-have: gli shampoo, davvero molto validi, che insieme a quelli Bio Marina e a quelli Essere attualmente sono i miei preferiti; la crema corpo, che ha una texture originalissima per cui si stende velocemente, ma allo stesso tempo si può continuare, se si desidera, a massaggiare, e che è particolarmente adatta anche come doposole e dopo-ceretta; il latte detergente, che lascia la pelle detersa e morbida.

    Tutti i prodotti hanno formule apparentemente semplici, ma non scontate, in cui gli ingredienti sono, a mio avviso, molto ben bilanciati.

    Da oggi e fino a domenica 9 giugno, se acquisti 3 pezzi qualsiasi del brand, avrai nel carrello lo sconto del 15% sugli stessi. Ottimo per fare scorta se hai già provato e ti sei innamorata, o per provare (magari dividi con un'amica ;)).

    Come sempre puoi contattarmi per informazioni di qualsiasi genere: info@saicosatispalmi.com.

     

  • Pelle delicata? Soluzione ecobio con Biofficina Toscana

    origini biofficina toscanaIn questo maggio che non sembra maggio, anche la pelle e i capelli (per non dire le unghie...) sono messe a dura prova. Io mi ritrovo una secchezza insolita e devo farmi shampoo più frequenti.

    Anche tu reagisci così agli sbalzi di temperatura?

    Se, come me, hai anche la pelle delicata e sensibile, probabilmente ti si arrosserà anche il viso più del solito.

    In questo contesto si inseriscono benissimo i due prodotti appena nati di Biofficina Toscana, che compongono la linea ORIGINI.

    Si tratta di due prodotti, uno per la detersione e uno per lo skin care, realizzati con calendula e avena biologiche toscane (come nella migliore tradizione del brand, che valorizza il più possibile risorse del territorio), e con ben il 5% di urea, sostanza principe dell'emollienza data la sua azione cheratolitica, che, spiegata veramente basic, significa che va ad ammorbidire la superficie della pelle formato dallo strato più "duro" delle sue cellule.
    La linea è testata su pelli sensibili e non contiene profumazione aggiunta, essendo quindi adatta anche a chi ha intolleranze in questo senso.

    Lo so ragazze (e ragazzi), a noi il profumo piace tanto, ma purtroppo rappresenta una delle sostanze più facilmente allergizzanti. Ecco perché molti brand stanno ideando linee che ne sono prive, soprattutto se i destinatari sono bambini (vedi Alga Maris, per esempio).

    Ma torniamo alla linea. I due prodotti sono multifunzione. Non so se lo sai, ma io adoro i prodotti multifunzione, non a caso la mia linea lo è totalmente, perché ritengo che facciano risparmiare tempo, energie, risorse. Sono comodi! Ed ecologici.

    Quindi abbiamo:  la mousse detergente, che puoi usare per viso, corpo, capelli, intimo, e la crema basic viso-corpo.

    Forse è scontato, ma non si sa mai: se non hai la pelle sensibile... puoi usare comunque questi prodotti, che possono essere anche un'idea se vai in palestra o viaggi e non vuoi portarti troppi flaconi in giro.

    Ultimo tip: la pelle delicata può essere secca, ma anche normale, ma anche grassa. Se ti arrossi, se devi fare attenzione ai prodotti che usi perché facilmente senti pizzicare,  non è detto che tu debba aumentare il nutrimento con prodotti molto ricchi: può darsi che oltre ad avere pelle sensibile, tu ce l'abbia anche grassa.

    Ogni pelle è un mondo a parte e va ascoltata per trovare la routine migliore.

    A proposito di questo, puoi scrivermi se vuoi suggerimenti su cosa ordinare dallo shop: info@saicosatispalmi.com.

    Trovi la linea in promo lancio, scontata del 10% fino a domenica 19 maggio.

  • Cosmetici "SENZA" - parabeni, petrolati, ogm, siliconi...

    SENZA PARABENIC'è uno step del regolamento cosmetico europeo che sta per entrare in vigore: non si potrà pubblicizzare un cosmetico utilizzando le diciture "senza...", se l'ingrediente di cui si dichiara l'assenza è un ingrediente ammesso dalla legge.
    Esempio: non si può dire "crema senza petrolatum" se il petrolatum è ammesso.
    Chiaro fino a qui?

    Bene, oggi ti voglio raccontare un episodio che mi è capitato settimane fa. Di solito i "dietro le quinte" del mio lavoro li tengo per me, ma questo a mio avviso merita, perché è un sintomo preoccupante di come lavorino certe frange "ecobio".

    Come puoi forse immaginare, ricevo quotidianamente email di brand che vorrebbero essere inseriti nel mio shop. Prima di accettare ovviamente valuto molte cose, magari ne parlerò in un prossimo post.

    Tra gli elementi a cui pongo attenzione c'è il tipo di comunicazione adottata dal brand. Ovvero, per me ci sono modi e modi anche di fare marketing e di proporsi. Alcuni  li trovo molto scorretti (infatti non tratto quei marchi...).

    Insomma, mi contatta un brand nuovo. Guardo tutto il materiale che mi hanno inviato e vedo che è completamente incentrato sull'"é senza".
    Normalmente non rispondo a proposte che non sono di  mio interesse, perché ne ricevo davvero tante.

    Ma questa volta decido che è troppo anche per me, così rispondo loro che non posso trattare un brand che basa tutta la sua comunicazione su qualcosa che il regolamento cosmetico europeo vieta!

    Sapete cosa mi hanno risposto? Che gli dispiaceva molto che per una cosa del genere io ritenessi inadatti i loro prodotti al mio shop, e che le loro scelte sono state frutto di un'indagine di mercato dalla quale risultava che dire "è senza" fosse l'unico modo di pubblicizzare un cosmetico facendosi notare sugli scaffali della grande distribuzione (che siano catene di profumerie o supermercati).

    Immaginatevi il mio sconcerto.

    Vorrei proprio sapere come pensano di porsi, dato che tra poco quel passo del regolamento entrerà in vigore, il che vuol dire che ci saranno sanzioni.

    Cosa ne pensate voi? Scegliete in base a "è senza" o avete imparato a districarvi tra inci e dichiarazioni del brand? Siete d'accordo col regolamento cosmetico oppure no?

4 oggetto(i)


Cosmesi naturale ecobio, cruelty free: realista, trasparente, etica: la cosmesi che voglio!